Come creare un orario scolastico

Posted on

Uno dei compiti più gravosi della scuola è quello di creare un orario scolastico che soddisfi tutti. Premesso che questo obiettivo è difficile da raggiungere, un buon risultato si può ottenere creando un equilibrio tale per cui non vi siano troppe lamentele. L’equità nella suddivisione del carico di lavoro è alla base di tutto, nel rispetto delle norme ovviamente. Eventuali malcontenti non giovano alla scuola. Insegnanti potenzialmente insoddisfatti non trasmettono il meglio di se stessi.

Considerando il costo di molti programmi, le scuole tendono a risparmiare con la stesura di un orario “fatto a mano”. Questo tipo di approccio quasi mai garantisce un buon livello di equità e di soddisfazione. Pertanto è indispensabile dotarsi degli strumenti necessari affinché tutto il personale sia contento e lavori nelle migliori condizioni.

Il mio scopo perciò è informare coloro che sono chiamati ad un compito così importante sulle possibilità che la rete offre, suggerendo programmi gratuiti, ma che svolgano egregiamente il lavoro.

Asc Timetables

Asc Timetables mantiene le promesse. Facile e intuitivo, è dotato anche di un tutorial per imparare ad usarlo. Premetto che non è gratis ma, in pratica, la versione free trial consente di fare quasi tutto o, perlomeno, quello che serve. Questa versione non permette, ad esempio, la stampa del risultato. Problema facilmente bypassabile creando uno screenshoot per poi stamparlo.

FET-Orario Scolastico

Un programma che rappresenta una buona soluzione è FET – Orario Scolastico, gratuito e intuitivo, compatibile sia per PC che per Mac. Essendo Open Source chiunque può scaricarlo, copiarlo e anche migliorarlo. Questo programma è in grado di risolvere il problema della creazione di un orario scolastico in modo veloce (entro 2 minuti) ed efficace. Si possono importare i dati dai fogli Excel, che verranno convertiti. Inoltre permette la stampa del risultato. Scaricato il programma, si deve avviarlo e verrà creata una cartella fet-6.6.1 (potrebbe essere una versione migliore di questa). Dentro la cartella creata avviare il programma eseguibile fet.exe e il gioco è fatto.

Avviando il programma fet.exe questo è quello che si vedrà

In conclusione, l’utilizzo di programmi per la definizione di un orario risulterà un valido aiuto. Rimane sempre importante la supervisione di un “soggetto umano” che valuti determinati fattori che i programmi non considerano. Ad esempio, l’attività motoria è consigliabile spostarla verso la fine della giornata. Troppe ore seduti sono una vera tortura ed è necessario uno sfogo, che per logica dovrebbe venire concesso verso la fine dell’orario delle lezioni. La ginnastica, nelle prime ore della giornata, non solo stancherebbe e non predisporrebbe i ragazzi alla giusta attenzione per le lezioni successive, ma creerebbe una situazione potenzialmente antipatica (tanti i ragazzi sudati non emanano di solito un buon odore), con possibili conseguenze anche sulla salute (il sudore gli si asciuga addosso?).

Questo ripeto è solo un esempio. Tanti altri fattori possono giustificare la modifica dell’orario. Rimane comunque il fatto che la equa distribuzione del carico di lavoro deve essere il motivo principe della sua stesura.